La scienza del futuro o il futuro della scienza?

Assistenza sanitaria personalizzata entro 20 anni.

 

Sulla scia degli studi attualmente in corso, gli scienziati prevedono di poter predire, diagnosticare e curare le malattie in maniera del tutto personalizzata entro i prossimi 20 anni.

L’obiettivo è di sfruttare la tecnologia moderna per monitorare i primi sintomi delle malattie in modo da poter essere sempre un passo avanti rispetto alla malattia stessa. Sostanzialmente, è ciò che già accade nell’uso dell’immunoterapia e di companion diagnostics nei pazienti oncologici.

 

 

Per definire trattamenti ad hoc per ogni specifica patologia, gli scienziati contano di avvalersi di nuovi biomarcatori clinici e test immunologici ultrasensibili. Si tratta di sistemi sempre meno invasivi in grado di identificare i biomarcatori nel sangue e consentire lo studio di geni o molecole riconducibili a specifiche malattie.

D’altro canto, gli scienziati continuano a studiare anche la resistenza antimicrobica di virus e batteri che si evolvono geneticamente in risposta ai trattamenti terapeutici. La definizione di test diagnostici sempre più accurati è la risposta migliore che la scienza possa elaborare in questo momento.

Non sappiamo ancora cosa ci riservi il futuro, ma sappiamo per certo che la scienza sarà sempre dalla nostra parte.

Contatti